Prodotti

La nostra offerta soddisfa quasi tutte le esigenze. Si possono acquistare:

  • pasta, riso e farine
  • olio e vino
  • frutta e verdura
  • formaggi di latte vaccino e di bufala
  • carni di manzo, maiale e carni bianche
  • salumi e insaccati
  • marmellate, succhi e miele
  • prodotti del commercio equo (caffè, the, zucchero,tisane, biscotti, saponi, felpe)
  • detersivi e prodotti per l’igiene personale

Come funziona

Il GASP di Vimodrone si ritrova periodicamente in un locale messo a disposizione (in modo non esclusivo) dall’amministrazione comunale della città.

Per l’acquisto collettivo di prodotti il GASP utilizza una mailing-list chiusa.
Per ogni distribuzione, un responsabile invia a tutti gli iscritti una lista in formato Excel con l’elenco dei prodotti che si è concordato di acquistare.
Gli iscritti compilano l’ordine e lo spediscono a loro volta al responsabile che li raccoglie, li somma e li reinvia ai responsabili dei singoli fornitori.

Questi ultimi contattano il fornitore, eseguono l’ordine e portano i prodotti presso la sede la sera della distribuzione.

Qui sotto il link al calendario (aggiornato periodicamente) delle distribuzioni del 2020:

Calendario Distribuzioni 2020

Istruzioni per il GASPista

Prima della distribuzione

Sicuro che di aver inviato il tuo ordine?

Puoi controllare nel file riepilogativo che viene inviato via mailing-list ai responsabili dei fornitori.

Come fai a ricordarti cosa hai ordinato?

Devi stamparti il tuo ordine e ricordarti di portarlo con te la sera della distribuzione.

Quando e dove avviene la distribuzione?

Di norma di lunedì o mercoledì sera alle ore 21,00 presso la sede del GASP. 

Durante la distribuzione

Quando arrivano i prodotti?

Buona parte dei prodotti arrivano la sera stessa della distribuzione, ricordati che c’è bisogno di aiuto a trasportarli in sede quindi, se puoi, presentati un po’ prima dell’inizio della distribuzione.

Come avviene la distribuzione?

I prodotti sono distributi sui tavoli presenti nella sala. Normalmente è presente il responsabile del fornitore a cui far riferimento. Altrimenti ci si rifonisce autonomamente facendo attenzione a non prelevare prodotti ordinati da altri gaspisti.

Hai terminato la raccolta dei prodotti ordinati?

Verifica con i responsabili dei pagamenti la corrispondenza dell’ordine con quanto effettivamente prelevato. Se hai tempo, aiuta gli altri gaspisti a fare la loro spesa!

Frutta e verdura “Corbari”

Le cassette sono in cima alla scala, ovviamente scaricate dai primi arrivati (20,45-21,00).

Come si paga

Il pagamento delle spese avviene sempre tramite bonifico su conto bancario di Banca Etica, in due modalità:

  1. Si può versare sul conto del GASP una somma più o meno corrispondente alle spese che si prevede di effettuare e, man mano che verranno fatti gli ordini e le relative distribuzioni, si scalerà la cifra esatta corrispondente alla spesa effettuata.
  2. Si potrà effettuare, una volta ritirata la spesa, un bonifico pari all’effettivo importo della spesa stessa.

Dopo la distribuzione

Se puoi fermati, il GASP deve essere anche un momento di socializzazione, ci può essere bisogno per mettere a posto i cartoni e magari far compagnia a chi è obbligato a fermarsi fino alla fine della serata.

 

Fornitori

Per la scelta dei fornitori, tra i mille criteri possibili, abbiamo deciso di privilegiarne alcuni:

  • vicinanza (che vuol dire trasporti più brevi e quindi meno inquinamento)
  • genuinità (indipendentemente dalla pure importante certificazione bio)
  • dimensioni del produttore (meglio se piccoli e “bisognosi”)
  • economicità del prodotto (non in termini assoluti ma come “prezzo adeguato”)

Lista fornitori GASP.

Chi siamo

L’associazione GASP (Gruppo di Acquisto Solidale Popolare) è operante a Vimodrone dall’anno 2004. L’Associazione non ha fini di lucro e ha per scopo l’operare nel campo sociale e cooperativistico al fine di promuovere:

  1. il consumo e la diffusione di prodotti biologici, eco-compatibili e servizi in favore del bilancio familiare e del rispetto dell’ambiente;
  2. il sostegno dei piccoli produttori biologici stabilendo con essi rapporti diretti che garantiscano un’equa remunerazione;
  3. la solidarietà tra i soci al fine di promuovere iniziative ritenute socialmente utili.

La denominazione dell’associazione nasce con i seguenti contenuti:

GRUPPO:
– per far riflettere sul consumo critico
– per ridurre l’impronta ecologica dei prodotti (riducendo la distanza tra produttori e consumatori e minimizzando gli imballaggi)

ACQUISTO:
– per svincolarsi dalle catene commerciali della grande distribuzione
– per garantire prodotti genuini e di qualità

SOLIDALE:
– per solidarizzare con i produttori virtuosi che cercano di offrire un’alternativa a chi vuole mangiar sano
– per sostenere l’economia di giustizia tra Nord e Sud del mondo anche attraverso progetti di solidarietà internazionale

POPOLARE:
– per selezionare i prodotti, oltre che con criteri di qualità, con criteri di economicità, affinché più gente possibile possa partecipare al gruppo d’acquisto e avere una possibilità di socializzazione fondata su valori etici, ambientali e salutistici

Attualmente il GASP è composto da una trentina di famiglie che acquistano prodotti rispettosi della salute, dell’ambiente e delle condizioni di lavoro dei produttori. I soci si ritrovano per relazionarsi e individuare sia i prodotti da acquistare che i produttori a cui rivolgersi.

I criteri di selezione oltre alla qualità dei prodotti sono orientati a favorire i produttori locali e tra questi i più piccoli dove è possibile controllare il processo di produzione creando una possibilità di relazione diretta tra consumatore e produttore.

Il GASP è quindi un’occasione per i produttori virutosi di farsi conoscere e per i soci del GAS di avere una più che valida alternativa alla grande distribuzione con riflessi sull’ambiente e quindi anche sulle altre persone.

Dal febbraio 2007 il GASP si è costituito in associazione (in allegato: Atto di Costituzione e Statuto).