Cosa facciamo

Il nostro paniere soddisfa quasi tutte le esigenze, infatti abbiamo nella nostra lista:
– seitan, hamburger vegetali di tofu, ragù e patè di tofu
– pasta, riso e farine
– olio e vino
– frutta e verdura
– formaggi di latte vaccino e di bufala
– carni di manzo, bufaletto, maiale, pollo e coniglio uova
– salumi e insaccati
– marmellate, succhi e miele
– prodotti del commercio equo (caffè, the, zucchero,tisane, biscotti, saponi, felpe)
– detersivi e prodotti per l’igiene personale

Per la scelta dei produttori, tra i mille criteri possibili abbiamo deciso di privilegiarne alcuni:
– vicinanza (che vuol dire trasporti più brevi e quindi meno inquinamento)
– genuinità (indipendentemente dalla pure importante certificazione bio)
– dimensioni del produttore (meglio se piccoli e “bisognosi”)
– economicità del prodotto (non in termini assoluti ma come “prezzo adeguato”)

Il GASP di Vimodrone, nell’ambito della propria attività di informazione nel campo alimentare biologico e nei settori a esso collegati, ha inoltre organizzato le seguenti iniziative:


Diffusione agli iscritti alla mailing-list di materiale informativo sulle tematiche del consumo critico;

Organizzazione di incontri pubblici sui temi dell’Agricoltura Biologica e dei prodotti OGM presso le biblioteche di Vimodrone e di Cernusco sul Naviglio;

Organizzazione di un “Aperifilo” (aperitivo filosofico con prodotti acquistati dai fornitori del GASP) nell’ambito del primo Festival della filosofia svoltosi a Vimodrone;

Vendita dei riduttori di flusso dell’acqua a sostegno della campagna per la riduzione dei consumi idrici, devolvendo il ricavato al progetto “unmilionedilitri” dell’associazione ACRA.

 Inoltre il GASP, tra le varie attività, ogni anno contribuisce con un aiuto economico al sostegno di associazioni no profit tramite il finanziamento di specifici progetti:

2005:
– sostegno associazione NAGA (Associazione Volontaria di Assistenza Socio – Sanitaria e per i Diritti di Stranieri e Nomadi – Onlus Milano);

2006:
– CSI Centro Solidarietà Internazionale di Cernusco Sul Naviglio: adozione collettiva bambini di strada in Nicaragua "Progetto Quincho Barrilete";

2007:
– Associazione “Onè respè”: sostegno a bambini haitani rifugiati a San Domingo;

2008:
– CSI Centro Solidarietà Internazionale di Cernusco Sul Naviglio: adozione collettiva bambini di strada in Nicaragua "Progetto Quincho Barrilete";
– Centro Studi Tibetani Milano: progetto di sostegno all’istruzione dei bambini Tibetani;

2009 (previsione):
– CSI Centro Solidarietà Internazionale di Cernusco Sul Naviglio: adozione collettiva bambini di strada in Nicaragua "Progetto Quincho Barrilete";
– Centro Studi Tibetani Milano: progetto di sostegno all’istruzione dei bambini Tibetani.